.
Annunci online

Di tutto di più
DA VASSALLO UN ESEMPIO DI LEGALITA'
post pubblicato in Collaborazioni, il 11 settembre 2010
Il vile assassinio del Sindaco Vassallo e le sue denunce inascoltate e cadute nell'oblio istituzionale dovrebbero fare tanto riflettere. L'indifferenza e l'insensibilità delle Istituzioni democratiche verso atti e fatti deprecabili riempiono di rabbia e di sconforto.Il flop della città di Palermo per la commemorazione dell'eroico giudice Borsellino ha lasciato stupiti. Il rapporto Svimez intristisce. La manifestazione dei giovani delle "agende rosse" ,guidati da Salvatore Borsellino ci ha in pò rissollevati.Citando Brecht..."Guai a quel paese che ha bisogno di eroi". I giovani siciliani,lucani,calabresi e meridionali in genere sono le vittime di questa sciagurata crisi materiale e morale. I giovani,nonostante questi ambigui segnali istituzionali, sono la nostra unica ancora di salvezza. Una società adulta,una società democratica siciliana, calabrese o lucana,che,per certi versi, si affida solo ai ragazzi per denunziare soprusi e angherie,è una società ancora malata. La solitudine del Sindaco Vassallo ne è la chiara conferma.Il suo forte richiamo alla legalità rafforza quello che da sempre sosteniamo. Per anni  abbiamo dichiarato che la middle class meridionale,quella in odore di mafia,privilegi e disgustoso familismo amorale  sia la vera causa di tutti i nostri mali. Il vile assassinio del Sindaco Vassallo e il rapporto Svimez ci mostrano il "suo" umiliante tasso di povertà morale e materiale. Perchè i partiti democratici ignorano passione civile e difesa dei diritti dei più deboli? Perchè vi è tanto egoismo e tanto cinismo nella società italiana e meridionale in generale? Ora più di prima bisognerà puntare sulla trasparenza e sulla meritocrazia. Oggi,più di prima, si avverte l'esigenza per le regioni meridionali in primis di coniugare il tema "giovani,democrazia e legalità". Tale necessità,dopo Vassallo, è diventata per tutte le istituzioni democratiche una questione primaria. Su questi principi di legalità molte amministrazioni locali devono rifondare la politica e devono porre le basi per un salto di qualità. Con  questi fatti si onora il sindaco Vassallo.Su queste basi la sua morte non sarà vana.  Speriamo che Vassallo e il suo coraggio crei nei nostri borghi meridionali una ventata di giovani impavidi,reattivi e una freschezza giovanile di solidarietà e comunione. Giovani in grado di riproporre un vero protagonismo delle aree interne,per troppi decenni sacrificate da un ingiusto e mancato sviluppo socio-economico e da cricche e organizzazioni criminali che hanno fatto abortire sul nascere i tanto cari principi di libertà,di democrazia e di progresso,caduti nell'oblio da tempo immemorabile.     Mauro Armando Tita.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. VASSALLO

permalink | inviato da laressi il 11/9/2010 alle 9:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
agosto        ottobre
calendario
cerca